Consolidata nel gennaio 2003, Fastbook S.p.A. ha l’obiettivo di offrire un servizio sempre più mirato alle crescenti esigenze di qualità e di professionalità della piccola-media libreria e dei punti vendita alternativi o non specializzati nella vendita dei libri.

Società del Gruppo EmmeLibri e leader in Italia nella distribuzione di libri all’ingrosso, Fastbook S.p.A. ha una propria catena di librerie in franchising: UBIK.

LE ESIGENZE

Razionalizzazione della struttura e potenziamento del servizio ai clienti

Per razionalizzare la propria struttura e potenziare il servizio ai Clienti, Fastbook S.p.A. ha scelto VPS (Virtual Private Server) di ASP Italia.

I cinque server collocati nelle diverse sedi (Milano, Padova, Bologna, Roma e Firenze) e attivi 24 ore su 24, sono stati dismessi e sostituiti da un sistema centralizzato e ridondato, collocato presso due diversi IDC (Internet Data Center).

ASP Italia, oltre ad occuparsi della completa gestione dei sistemi e delle funzioni di replicazione, ha gestito l’intero ciclo di acquisizione e set-up

IL SERVIZIO

Il servizio è stato attivato in modalità Mirror, con configurazione in alta affidabilità (HA) (copia on line dei dati e delle applicazioni aziendali e disponibilità immediata per interventi di disaster recovery).

Il sistema è stato realizzato con due server iSeries interconnessi con una linea ad alta velocità, con sincronizzazione in tempo reale.

Il passaggio alla nuova modalità operativa è avvenuto senza soluzione di continuità: la prima filiale è stata attivata due settimane dopo la firma del contratto; le successive con cadenza mensile.

I BENEFICI

Senza sprechi e con un utilizzo ottimale del sistema, i benefici sono stati immediati:

Prima di tutto massima flessibilità: “Abbiamo deciso di esternalizzare l’infrastruttura tecnologica allo scopo di concentrarci sullo sviluppo gestionale e il sistema si è immediatamente adattato alle variabili di gestione“ afferma Fiorenzo Rossetto, Direttore Generale di Fastbook S.p.A.

E poi meno costi: “Ora utilizziamo un server senza averlo acquistato” continua Rossetto. “L’investimento di capitale iniziale è stato sostituito da canoni periodici commisurati all’effettivo utilizzo.”

Ma non solo: “L’Azienda non ha oneri di gestione, né di manutenzione o aggiornamento; lavoriamo su un sistema tecnologicamente avanzato, in alta affidabilità. Non dobbiamo investire su personale IT specializzato e possiamo focalizzarci sul nostro core business.”

Cerca