skip to Main Content

La sostenibilità di ASP Italia, cloud company.

Le tecnologie cloud e la digitalizzazione hanno sempre più una forte incidenza sulla qualità della vita delle generazioni future.

Il cloud computing ha creato l’opportunità di ridurre ulteriormente l’impronta di carbonio legata alla tecnologia.

Il cloud è un abilitatore di sviluppo sostenibile, sia sul piano aziendale per la sua capacità di rendere i business più agili e ridurre i costi, che su quello ambientale.

La virtualizzazione delle risorse computazionali alla base del cloud computing consente una riduzione dell’impiego di server e questo si traduce in una riduzione delle emissioni, tutte azioni nel comune obiettivo di lotta al cambiamento climatico.

Per un’azienda affidarsi al cloud comporta una riduzione dei consumi energetici altrimenti connessi alla gestione di un Data Center “in house” e una riduzione delle emissioni di gas serra che consente alle PMI di risparmiare fino al 90% della loro carbon footprint.

I Cloud Data Center più moderni sfruttano tecnologie innovative capaci di ridurre significativamente i consumi energetici. Ne sono un esempio i Data Center di TIM dove viene ospitata l’infrastruttura di Asp Italia, realizzati secondo i massimi livelli di sicurezza, protezione, operatività ed efficienza energetica per rispecchiare il nostro impegno quotidiano nel preservare l’ambiente e le Persone.

Un ulteriore aspetto da considerare è quello che concerne la dematerializzazione legata al digitale. Sostituire prodotti o servizi fisici con soluzioni equivalenti virtuali comporta una riduzione nella produzione di scarti che altrimenti andrebbero smaltiti. Ne sono un esempio i servizi di archiviazione cloud che consentono un minore impiego di carta, ma anche di macchinari e hardware. L’effetto che ne consegue è quello di una riduzione dei costi per le aziende a tutto beneficio dell’ambiente.

Back To Top
Cerca

CONTATTI

    Vuoi saperne di più?

    Compila il form sotto





     

    x