Semplicità, velocità e sicurezza sono le fondamenta dei contratti online.

Sempre più spesso, soprattutto con il diffondersi di servizi online (banche, assicurazioni, telco, ecc…), è possibile dematerializzare la documentazione e firmare contratti in modalità totalmente digitale.

Perché il documento abbia valore legale e probatorio deve rispettare i principi dell’imputabilità e dell’immodificabilità; per queste ragioni l’uso della firma digitale o firma elettronica qualificata diviene essenziale. La Firma Digitale o Firma Elettronica Qualificata possono essere viste come l’equivalente informatico della firma autografa, con il medesimo valore legale e in più il vantaggio della totale sicurezza. Esistono diverse tipologie di firma elettronica con valenza diversa, per saperne di più rimandiamo al seguente link: https://www.namirial.com/it/trust-services/.

Attenzione: L’idoneità del  documento scannerizzato ed inviato per posta elettronica al soddisfacimento della forma scritta ed il suo valore probatorio sono liberamente valutabili in giudizio. (art. 20 del CAD). Di contro, il documento informatico soddisfa il requisito della forma scritta e ha l’efficacia prevista dall’articolo 2702 del Codice civile quando vi e’ apposta una firma digitale, altro tipo di firma elettronica qualificata o una firma elettronica avanzata.

Firmare contratti online e più in generale la gestione documentale digitale, garantisce una maggiore efficienza e una migliore gestione in ambiti quali fatturazione, contrattualistica, rapporti con i clienti, risorse umane, ordini, logistica, tutti caratterizzati da una grande quantità di documentazione.

Secondo una indagine condotta dalla IDC, nota azienda internazionale di ricerche di mercato, il 55% dei documenti in uso nelle aziende nasce e vive su supporto cartaceo: la loro gestione consuma mediamente circa 3,6 ore a settimana, per ogni lavoratore. Per di più, il costo stimato di ciascun foglio che si muove in azienda è di 2€ all’anno.

Oltre al risparmio economico, altri vantaggi sono:

  • la riduzione, in misura superiore al 40%, dei documenti cartacei prodotti e circolanti entro l’azienda e dei relativi costi di stampa;
  • la riduzione pari al 50% circa degli errori manuali;
  • un recupero molto più rapido delle informazioni, fino al 12%;
  • una diminuzione del 41% circa dei costi di archiviazione;
  • un conseguente incremento di produttività, quantificabile in oltre il 40%.
  • riduzione del 40% del costo del personale dedicato alla gestione e all’archiviazione del documento cartaceo, che comporta anche la relativa immobilizzazione di risorse umane in un’attività non direttamente produttiva e spesso inutile.

L’Online e il digitale offrono la possibilità di operare in mobilità, da tablet e da smartphone, in qualunque luogo e a qualsiasi ora. Quindi, digitalizzare i processi e dematerializzare porta decisivi vantaggi non solo lato azienda, ma anche lato cliente. La customer experience migliora in modo decisivo.

Per molti utenti è sinonimo di immediatezza: basta collegarsi al portale web, compilare le voci richieste e firmare elettronicamente il documento, raggiungendo così il proprio obiettivo in tempi rapidissimi. Tutto questo avviene senza recarsi fisicamente in ufficio o presso uno sportello e soprattutto senza dover stampare e scannerizzare i vari fogli dei documenti.

Rendi più semplice la vita del cliente con una firma.

 

 

Cerca