skip to Main Content

Nella tua azienda usate un gestionale o un ERP?

Sai qual è la differenza?

All’inizio degli anni 90 nascono i primi sistemi ERP (Enterprice Resource Planning), l’acronimo coniato da Gartner, per risolvere il problema della gestione e dell’integrazione trasversale dei flussi informativi, permettendo una visione unitaria della gestione aziendale.

L’ERP sorregge, integra e automatizza i processi industriali.

Ciò che distingue un ERP da un gestionale è soprattutto il livello di interazione con tutti i processi aziendali e la conseguente capacità di elaborare i dati e proporre azioni e soluzioni, controllare i flussi e fornire dati di sintesi utili per le scelte strategiche aziendali.

Il software Gestionale

Serve a raccogliere e consuntivare le informazioni nelle diverse aree di gestione.

 

Il software ERP

Integra i flussi organizzativi dell’azienda e li fa interagire. Gestisce, elabora dati e propone cosa fare e quando.

 

Ecco i 3 elementi che caratterizzano un ERP:

1 – Massima integrazione di tutte le funzioni per utilizzare al meglio i dati inseriti o raccolti, con conseguente elaborazione delle informazioni per proporre o pianificare attività e ordini.

2 – Controllo attivo di tutti i processi aziendali anche tramite work-flow, con un duplice obiettivo: massimizzare la velocità delle decisioni e l’efficienza di tutto il sistema; garantire la qualità dei processi e conseguentemente la certificabilità

3 – Capacità di raccogliere ed elaborare, tramite strumenti di data mining e business intelligence integrati, importanti dati che riassunti in un unico cruscotto, consentono di monitorare l’andamento di tutta l’azienda.

Come scegliere l’ERP giusto per la tua azienda?

La prima cosa da fare è chiedersi: a quali necessità deve rispondere? 

L’ERP deve essere ad immagine e somiglianza dell’azienda, quindi per prima cosa è necessario mappare i flussi informativi e stabilire gli obiettivi di business.

Quali caratteristiche deve avere?

L’analisi deve rispondere ai seguenti punti:

  • Quali sono i moduli che devono essere presenti al primo “go live” e quali invece potranno eventualmente essere implementati in un secondo tempo.
  • Completezza della soluzione anche pensando in prospettiva.
  • Configurabilità, Flessibilità, Modularità: proprio perché non sai mai cosa potrebbe succedere nelle dinamiche gestionali della tua azienda, l’ERP deve essere in grado di seguirti nei cambiamenti.

Internalizzazione

Sempre più spesso le aziende guardano all’estero, quindi diventa indispensabile avere un software che gestisca le valute, che sia multilingua e si accordi con le diverse contabilità delle varie nazioni.

Integrazione 

Se riesce ad integrarsi con altre soluzioni in uso in azienda.

Erp in Cloud

Non è necessaria alcuna installazione, maggiore flessibilità e minor costo. Inoltre è importante gestire l’azienda da qualsiasi luogo e con qualsiasi device.  

Scegli un Partner affidabile

Non solo l’ERP deve essere adatto alle tue esigenze, ma anche che sia fornito da una realtà aziendale con cui tu possa relazionarti in modo proficuo e collaborativo, che abbia esperienza e competenze nelle logiche aziendali e conosca bene i flussi delle aziende.

Essere certificati è inoltre una garanzia di professionalità.

Back To Top
Cerca

CONTATTI

    Vuoi saperne di più?

    Compila il form sotto





     

    x